Porte più basse del consentito, Sangiovannese-Grosseto fa scalpore. E gli ospiti fanno ricorso

20.03.2023 21:23 di Redazione NS   vedi letture
© foto di Federico Gaetano
Porte più basse del consentito, Sangiovannese-Grosseto fa scalpore. E gli ospiti fanno ricorso

“Controllate la traversa delle due porte. È più bassa del consentito”. Sembra surreale, invece è realmente successo nel derby di Serie D tra Sangiovannese e Grosseto, valido per il girone E. Le porte risultano subito diverse dal consueto al Grosseto, che invita l'arbitro e gli addetti al campo a controllare: è così, mancano 10cm d'altezza rispetto al regolamento. Si gioca alle 14.30, se non si risolve il problema entro le 15.15 arriva il 3-0 a tavolino per il Grosseto. E allora succede qualcosa di mai visto, nonchè scorretto: giù di vanga per scavare una buca e risistemare, di fatto, le traverse con tanto di misurazione in tempo reale.

La partita, finita 1-1 con tre rigori concessi (due sbagliati), diventa uno spettacolo al contrario: i portieri devono giocare qualche centimetro più avanti della linea per evitare di "sprofondare" nella buca. La soluzione artigianale viene ovviamente contesta dal Grosseto, che ha fatto ricorso perchè la società ospitante non ha rimediato alla problematica nonostante l’invito dell’arbitro: la misura delle porte, in altezza, era inferiore di dieci centimetri rispetto a quanto previsto dai regolamenti”. Ora spetterà al Giudice Sportivo rimediare all'accaduto, verosimilmente col 3-0 a tavolino per il Grosseto. 

© 2024 Nicolò Schira

Altre notizie - Altre news
Altre notizie