Il retroscena: quando Livakovic fu vicino alla Roma

09.12.2022 19:49 di Redazione NS   vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
Il retroscena: quando Livakovic fu vicino alla Roma

Oggi ha, di fatto, eliminato il Brasile dai Mondiali a suon di parate: Dominik Livakovic, con quattro penalty parati tra ottavi (tre) e quarti (uno) e un'infinità di interventi, è senza dubbio il volto della Croazia che ha appena conquistato la semifinale spegnendo i sogni di Neymar e della Seleçao. Il 27enne gioca e incanta nella Dinamo Zagabria, ma un anno fa sarebbe potuto sbarcare in Serie A: fu vicinissimo alla Roma di José Mourinho un anno e mezzo fa, prima che il tecnico portoghese facesse il nome di Rui Patricio e la società giallorossa decidesse di seguirlo, anche per le richieste della Dinamo Zagabria (12mln). Uno scenario simile è capitato col Lille del post-Maignan, consentendo così ai croati di mantenere la loro stella in rosa. Ora Livakovic diventerà giocoforza un uomo-mercato, chissà che la Dinamo non riesca a trattenerlo ulteriormente...

© 2023 Nicolò Schira